Il contenuto di questa pagina richiede una nuova versione di Adobe Flash Player.

Scarica Adobe Flash Player

Il contenuto di questa pagina richiede una nuova versione di Adobe Flash Player.

Scarica Adobe Flash Player

Guida ai tessuti per la pubblicità Guida ai sistemi di tensionamento Gallery delle realizzazioni Consigli
Redazionale Ferrari Sign    

Un po’ di storia…

La stampa digitale ha rappresentato negli ultimi anni in maniera cristallina lo spirito del progresso nelle sue continue evoluzioni, all’insegna di una costante sfida ai limiti progettuali ed espressivi della comunicazione.
Anni fa il settore pubblicitario aveva manifestato con fermezza le sue esigenze in materia di stampa: si desideravano colori strabilianti, lucentezza, effetti di trasparenza e tutte quelle sfumature che fossero in grado di portare l’utente finale all’interno di una vera magia fotografica…e poi la consistenza, le dimensioni…Era la fine del manifesto, anche il mondo dell’arte suggeriva l’affascinante frontiera del formato gigante, dell’istallazione cubitale e allora si domandava alle stampe di poter coprire enormi superfici continue, senza giunture evidenti.
Ebbene la stampa digitale, l’ormai famigliare ink jet technology, ha saputo rispondere con prontezza a queste domande. Ovviamente non è stato tutto un percorso in discesa e molti erano i problemi da affrontare: difficoltà d’impianti soprattutto, ma anche difficoltà tecniche maggiormente legate alla scelta degli inchiostri; se da una parte gli inchiostri a base acquosa vantavano costi limitati e notevole semplicità di utilizzo, dall’altra presentavano forti limiti dinnanzi alle nuove scommesse e così, benché i costi fossero maggiori, la scelta cominciò a ricadere sempre di più sugli inchiostri a solvente.

Inchiostri a solvente
I giorni nostri parlano di impianti di dimensioni davvero notevoli, dai due ai cinque metri, parlano di ambienti di lavoro nuovi, naturalmente adeguati, con condizioni di pulizia ottimali e temperatura interna costante. I giorni nostri sono quelli delle grandi stampe ad otto colori, dei 600 dpi, delle tecnologie “roll to roll”:
l’ inchiostro a solvente ha soddisfatto tutti gli stimoli del mercato, permettendo stampe incredibilmente estese, sempre più confacenti anche all’uso esterno, resistenti all’acqua
e ai raggi UV
.
Di fronte a questi avanzamenti altri soggetti hanno avvicinato le potenzialità della stampa digitale e non è dal solo settore pubblicitario che arrivano gli stimoli per una ulteriore rivoluzione progettuale e realizzativa, infatti ora l’edilizia domanda coperture particolari, decorate, in grado di resistere al così detto “effetto bandiera”, la carrozzeria vuole poter proporre laterali per camion che vadano oltre i soliti teli colorati, e poi insegnisti, enti pubblici...tutti chiedono soluzioni e tutti pretendono risposte.
Per ovvie ragioni una risposta uguale per tutti non la si può dare, ma certamente una cosa accomuna tutti questi soggetti, le loro esigenze e la possibilità di futuri sviluppi della tecnologia di stampa digitale: se un tempo l’impiantistica era il nodo da sciogliere, ora come ora l’attenzione si è spostata sui materiali e, senza alcuna ombra di dubbio, al centro dell’innovazione sono e saranno i tessuti appositamente creati per venire in contro a queste nuove chiamate.

Ferrari Sign: la nuova gamma… dall’alfa all’omega
Dalla partnership fra F.lli Giovanardi, da oltre trent’anni protagonista nella distribuzione di tessuti tecnici, e il colosso francese Ferrari, leader indiscusso del comparto, si è sviluppata negli ultimi frangenti una assidua attività di monitoraggio delle più recenti necessità che, nel giro di poco tempo, ha evidenziato come il mercato richieda sempre di più tessuti particolari.
Non si discute soltanto di caratteristiche tecniche (peraltro sempre molto importanti), ma si considerano anche una varietà di potenzialità stilistiche ed estetiche connesse alla scelta di materiali alternativi: il punto d’arrivo rimane quello di fornire a ciascuno la soluzione più appropriata e di permettere a chi utilizzerà questi supporti di progettare nella più assoluta confidenza, sapendo che non sarà certamente il tessuto a limitare le sue capacità di intervento.
In quest’ottica F.lli Giovanardi propone in esclusiva all’attenzione del mercato professionale italiano la nuovissima linea Ferrari Sign: tessuti dai formati più disparati, ottimi sia per usi interni che per piccole e grandi istallazioni esterne, appositamente studiati per essere compatibili con la gran parte delle macchine di stampa presenti sul mercato. Anche i trattamenti applicati agli stessi sono quanto di più innovativo si possa rinvenire in commercio, garantendo non solo una eccezionale resa di colore e una definizione d’immagine superlativa, ma anche un egregio funzionamento dell’impiantistica, prevenendo fastidiosi travasi che rischiano di sporcare e danneggiare il macchinario.
Con i tessuti Ferrari Sign non ci sarà più bisogno di ricordare la storia della stampa digitale…sarà più naturale concentrarsi a vedere il futuro!

L’esperienza F.lli Giovanardi
F.lli Giovanardi distribuisce in Italia i tessuti tecnici più all’avanguardia da più di trent’anni; per fare questo si avvale delle migliori partnerships commerciali a livello nazionale e all’estero, nonché di uno staff tecnico di assoluta professionalità in grado di capire, ma ancor di più di anticipare le domande dei clienti. Una costante attenzione alle evoluzioni del mercato, un monitoraggio assiduo sulla qualità dei materiali ed un deciso e serio orientamento alla soddisfazione della clientela, hanno reso possibile l’introduzione nel mercato italiano di svariati prodotti altamente innovativi per aspetto e caratteristiche tecnologiche.
Così scegliere un prodotto Ferrari Sign vorrà dire scegliere anche esperienza, know-how e una sorprendente efficienza nell’after-sale che solo questa consolidata società è in grado di offrire.

Per richiedere informazioni e chiarimenti ulteriori sui tessuti Ferrari Sign,
contattare il Numero Verde 800.298.521.

d Crystal: Sistemi di tensionamento   -   Ferrari Sign: Tessuti per la stampa Ink-Jet